Gallery

WhatsApp-Image-2018-01-09-at-13.42.30.jpeg

Il mare d’inverno, sembra un concetto triste e nostalgico. Non a Viareggio quando c’è il Carnevale! Le temperature sono ancora fredde, ma mitigate dalla presenza del mare. L’aria che si respira è un aerosol naturale. Tutto intorno esplode la festa. Luci e colori, arte e fantasia, satira e ironia. Si scherza, ma si pensa, si ride, ma ci si commuove.  E’ difficile spiegare le emozioni che suscita la sfilata dei carri allegorici. Si viene catturati dal quel sentimento misto di stupore ed euforia, che ti fa dimenticare l’inverno e ti catapulta nella bella stagione. CasaLina & CasAlfredo, ormai lo sappiamo, sono al centro della Toscana, quindi da qui raggiungere Viareggio è veramente facile e veloce. Tanto che c’è una sorta di gemellaggio tra le due località. Anche a Santa Croce sull’Arno fremono i preparativi per il Carnevale, ma di questo parleremo la prossima volta.

Di seguito il programma della manifestazione:

Carnevale di Viareggio 2018

Dal 27 gennaio al 17 febbraio

Ecco il calendario delle sfilate 2018

Sabato 27 gennaio

1° Corso Mascherato, ore 16

Domenica 4 febbraio

2° Corso Mascherato, ore 15

Domenica 11 febbraio

3° Corso Mascherato, ore 15

Martedì 13 febbraio

4° Corso Mascherato, ore 17

Sabato 17 febbraio

5° Corso Mascherato, ore 17

Al termine proclamazione dei vincitori e spettacolo pirotecnico di Chiusura

Fonti : http://viareggio.ilcarnevale.com/

render-piscina2-2-1280x640.jpg

A CasaLina & CasAlfredo non ci si ferma mai. A partire da giugno la nostra nuova piscina interrata sarà a disposizione dei nostri ospiti. A breve inizieremo i lavori, per essere pronti per la prossima estate. La piscina sarà posizionata nel nostro ampio giardino, immersa nel verde e rifinita con un’elegante pavimentazione antiscivolo. L’ambiente esterno sarà arredato con doccia solare, lettini, ombrelloni, gazebo con impianto audio/video, wifi.

Quella che vedete nell’immagine è la simulazione della piscina realizzata dalla nostra Arch. Stefania Gori, che si è occupata fin da subito dei minimi particolari riguardanti la struttura, l’installazione e la realizzazione nonché della parte burocratica.

La realizzazione di questo complesso rappresenta per noi motivo di orgoglio e speriamo che anche i nostri graditi ospiti possano apprezzare i nostri sforzi per rendere sempre più piacevole e rilassante la loro vacanza.

MADONNINA-4-BN_edited-1.jpg

Nel comune di Santa Croce sull’Arno in Via di Poggio Adorno, Loc. Cerri c’è una marginetta risalente al sec. XIX dedicata all’Immacolata Concezione. La Madonnina si trova sul bordo nella strada a ridosso dell’incrocio tra Via di Poggio Adorno, Via del Bosco e Via Lungovalle.

Per i viandanti che un tempo attraversavano le insidie del bosco lungo il sentiero della Via Francigena, la nicchia rappresentava un punto di riferimento importante. Quando la intravedevano sapevano di essere arrivati “in fondo di costa”, là dove di scorre la Gusciana, oggi Usciana, il canale che arriva dal padule di Fucecchio e attraversa questa valle fino a confluire nel fiume Arno all’altezza di Pontedera. A quel tempo, senza ponti, il torrente si attraversava tramite un guado. Più avanti venne costruito un piccolo edificio per il controllo del canale con un guardiano al suo interno. Solo dopo alcuni anni venne costruito il ponte. Si racconta che Beata Cristiana per sfuggire ai fratelli che la volevano punire per la sua generosità, scappò da casa sua verso Usciana e non sapendo come attraversarlo stese il suo grembiule e credette nell’aiuto del Signore. Così Oringa dè Menabuoi si salvò e fuggì a Lucca, una partenza disastrosa per un finale pieno di gloria, ma questa è un’altra storia e ve la racconterò un’altra volta.

 

Ma ritorniamo alla nostra nicchia. Le prime note storiche, così come anche le prime foto risalgono ai primi del ‘900. E’ interessante notare la florida chioma del cipresso dietro la Madonnina. Il fatto che questo albero fosse già così voluminoso, fa pensare che questo angolo religioso fosse  presente anche molti anni prima.

Prima dell’ultimo restauro nel 1987, la marginetta si presentava come nell’immagine sottostante. Provata dal tempo e dalle due guerre, l’affresco stava per scomparire del tutto.

Nel 1987,  il pittore Enrico Fornaini si occupò del restauro a cura della Sig.ra Liana Lami.

Oggi a 40 anni di distanza la nostra Madonnina ha trovato un nuovo proprietario che ha grandi progetti per Lei. A breve verrà posizionata la nuova tavola con l’immagine replicata dell’affresco ad opera dello stesso Fornaini, in attesa che le Belle Arti diano seguito al piano di recupero dell’originale affresco.

Fonti:

  • Santa Croce D’Antan – I corpi i luoghi le storie
  • Sacra – nella terra del pane e del companatico di Marisa Baratolesi, Lisandro Chiari, Andrea Orsini e Savino Ruglioni – Rotary Club Fucecchio-Santa Croce sull’Arno FM EDIZIONI
  • Nonna Carla Pagni
DSCN0636-1280x960.jpg

Benvenuti nel soggiorno di CasAlfredo.

Ad accoglierVi trovate un divano a 3 posti modello Rocca in tessuto microfibra di Poltrone e Sofà (misure 109x218x99).

La mirofibra è un materiale sintetico con caratteristiche di eccezionale morbidezza, piacevolezza al tatto, fresco d’estate e avvolgente d’inverno, ma anche perfettamente lavabile.

Con un semplice gesto, tirando la cordicella rossa posta sotto imbottitura tra i due schienali (anch’essi regolabili), il divano si trasforma in un comodissimo letto matrimoniale già pronto. Il materasso del letto è un Memory alto 17 centimetri in poliuretano espanso densità 30kg/mc.

 

All’interno dello schienale sono riposti due cuscini ed il materasso è già completo di tutta la sua biancheria da letto.

Da soggiorno a camera da letto in 2 secondi! CasAlfredo: più tempo per te.

 

Maggiori informazioni a questo link: